Cronaca

Carcere duro per il boss Corrado Sperandeo

Sparandeo, 63 anni, è ritenuto il capo dell’omonomo clan dominante in provincia di Benevento

Carcere duro per il boss Corrado Sperandeo: 63 anni, ritenuto il capo dell’omonomo clan dominante in provincia di Benevento, è stato sottoposto al regime di 41 bis, con decreto del Ministro della Giustizia emesso in data 22 dicembre 2020.

Benevento, il boss Corrado Sperandeo al 41 bis

Con decreto del Ministro della Giustizia, emesso il 22 dicembre, il boss Beneventano Corrado Sperandeo è passato al 41 bis, il regime di carcere duro per i mafiosi.

Detenzione a Sulmona

Sparandeo, 63 anni, è detenuto presso il carcere di Sulmona, per reati di associazione camorristica ed estorsione aggravata dal metodo mafioso, oltre a reati in materia di traffico di stpefacenti.

Provvedimento impugnato

Toccherà adesso ai suoi legali, Luca Russo e Vincenzo Sguera, impugnare il provvedimento davanti al Tribunale di Sorveglianza di Roma. Sperandeo sta scontando la condanna a 11 anni, 1 mese e 10 giorni.

Articoli correlati

Back to top button