Economia

A quale distanza bisognerebbe guardare la tv? La risposta potrebbe sorprenderti

Qual è la distanza ideale per guardare la televisione senza rischiare di compromettere la propria vista e usufruendo, al tempo stesso, di un’esperienza ottimale? Non si può dare una risposta univoca a questa domanda, dal momento che tutto dipende dalle dimensioni dello schermo e dal tipo di tecnologia che caratterizza il televisore. Per un modello da 22 pollici, per esempio, la distanza non dovrebbe essere inferiore agli 80 centimetri, mentre con un televisore da 26 pollici si dovrebbe salire a 1 metro. Ancora, la distanza consigliata è di 1 metro e 20 con uno schermo da 32 pollici, di 1 metro e mezzo con uno schermo da 40 pollici e di 1 metro e 70 con uno schermo da 46 pollici.

La tecnologia influenza la distanza di visione

Come si è detto, però, è necessario tenere conto anche della tecnologia che caratterizza il televisore. Se per un modello ad alta definizione la distanza raccomandata è pari a 3 volte l’altezza dello schermo, con un televisore 4K tale distanza si dimezza. Seguendo tali regole, non è possibile riuscire a distinguere i singoli pixel a occhio nudo, in quanto essi spariscono grazie alle immagini 4K. Vale la pena di tener presente, comunque, che la distanza corretta per una visualizzazione ottimale e soddisfacente è il frutto di molteplici variabili: tra queste c’è l’ambiente in cui i contenuti vengono guardati, ma non vanno sottovalutate le condizioni fisiche dell’utente. E i contenuti stessi possono variare: un conto è guardare una partita di calcio dove è essenziale identificare i piccoli omini in campo e un conto è guardare un varietà del sabato sera, dove i dettagli non sono così importanti

Qualche suggerimento per chi guarda la televisione

Anche se i televisori 3D ormai sono passati di moda, sono ancora in molti ad averne in casa uno o più di uno. Per questi modelli, la distanza suggerita per una visione adeguata corrisponde all’altezza dello schermo moltiplicata per tre; i contenuti in tre dimensioni, inoltre, dovrebbero essere guardati rimanendo di fronte al centro del televisore. Per non correre il rischio di stancare gli occhi o di ritrovarsi alle prese con uno sgradevole mal di testa, è bene fare una pausa di tanto in tanto staccando lo sguardo dallo schermo e rivolgendolo altrove.

Come fare con i televisori più grandi

La moda impone modelli di televisori sempre più grandi: conviene conoscere la distanza da rispettare anche in questi casi. Con una televisione da 50 pollici bisognerebbe stare ad almeno 1 metro e 90, che diventano 2 metri e 10 per una televisione da 55 pollici. Uno schermo da 65 pollici richiede, invece, una distanza di 2 metri e 40. Infine, gli 84 pollici tipici di un televisore 4K suggeriscono una distanza di 1 metro e 60: come si è detto, infatti, con il 4K la distanza ideale si dimezza rispetto a quella prevista con i televisori standard.

Dove acquistare un televisore nuovo

Per poter usufruire della più ampia libertà di scelta in vista dell’acquisto di un televisore nuovo, si può consultare il catalogo di Yeppon, l’e-commerce scelto da tutti gli appassionati di elettronica e di hi-tech per i suoi prezzi vantaggiosi e i suoi sconti convenienti. I televisori Samsung su Yeppon rappresentano solo una delle tante proposte a disposizione, con articoli delle migliori marche corredati da schede prodotto che permettono a tutti di conoscere in modo approfondito le specifiche tecniche dei vari prodotti.

Articoli correlati

Back to top button