La Corte di Appello restituisce i beni Alfonso Masone, accusato di usura

legge-uguale-per-tutti

L’VIII Sez. della Corte di Appello di Napoli ha revocato, la confisca dei beni immobili a Alfonso Masone, accusato di usura nel 2014

L’VIII Sez. della Corte di Appello di Napoli ha revocato, la confisca dei beni immobili a Alfonso Masone, accusato di usura nel 2014.

Revoca della confisca dei beni a Alfonso Masone

L’VIII Sez. della Corte di Appello di Napoli, accoglie il ricorso dell’avvocato Vittorio Fucci. Revocata, la clamorosa confisca dei beni immobili, del valore circa di un milione di euro, di Alfonso Masone. L’80enne di Benevento, arrestato per usura nel 2014, potrà quindi riabbracciare i suoi beni. La revoca si è basata sui pronunciamenti della Suprema Corte di Cassazione, della Corte Costituzionale e della Corte Europea di Strasburgo.

Alfonso Masone fu arrestato nel 2014 per il reato di usura aggravata. Da quel momento ha fatto un andirivieni dal carcere, sempre con la stessa accusa.