Apice, estrazioni abusive presso il fiume Miscano: 4 denunce

forestale

Estrazione abusiva del materiale lapideo inerte presso il fiume "Miscano". È stata questa l'amara scoperta della Forestale di San Giorgio del Sannio

Nell’ambito di un’operazione che ha portato a sequestro di un’area pari a 15mila metri quadrati in località Tignano ad Apice, la Forestale di San Giorgio del Sannio ha scoperto un’estrazione abusiva di materiale lapideo inerte dall’alveo del fiume “Miscano”.

I reati

In collaborazione con il Nucleo investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare Forestale di Avellino, la Forestale è intervenuta lo scorso 4 luglio mettendo sotto sequestro 400 metri cubi di materiale inerte rivenuto. Questo fatto increscioso ha fatto scattare denunce ai danni di 4 persone e per svariate ipotesi di reato , che vanno dall’abuso edilizio-paesaggistico alla gestione illecita di rifiuti, al furto aggravato, al danneggiamento.

Per la salvaguardia dell’ambiente, i Carabinieri forestali pongono un occhio attento per la prevenzione e la repressione di quei comportamenti illeciti che minano la stabilità idrogeologica del territorio.

TAG