Cronaca

Arpaise, torna in azione la Banda del Buco: furto notturno in una farmacia

I malviventi hanno praticato un foro di circa un metro di altezza per quaranta centimetri di larghezza

Torna in azione la Banda del Buco. Furto nella notte nella farmacia di Arpaise. Secondo una prima ricostruzione tre uomini si sarebbero introdotti nell’attività commerciale del dottor Carlo Macario in piena notte portando via il registratore di cassa. Il bottino consiste nell’intero incasso della giornata.

Banda del Buco in azione ad Arpaise: rubato il registratore di cassa

I malviventi hanno praticato un foro di circa un metro di altezza per quaranta centimetri di larghezza, poi fatto chiudere dal titolare. Una misura più che sufficiente per consentire un ingresso comodo nel locale. Lo hanno praticato nella parete del locale alle spalle dell’ingresso, agendo, così, lontani dalla vista di possibili passanti. 

Non avevo contato quanto incassato – spiega il titolare – ma ritengo che il bottino ammonti a circa un migliaio di euro“. Non sono stati portati via né medicinali né altri prodotti paramedici. Il furto deve essere stato preparato bene, a cominciare dalla scelta della parete che si trova alle spalle dell’ingresso. Hanno infatti sfondato un muro composto da semplici mattoni, le cosiddette tavelle, che cedono molto più facilmente ai colpi di maglio. Sono così penetrati nel deposito annesso alla farmacia.

Le indagini

Il resto dell’edifico è stato costruito con pietra tufacea, molto più resistente e dura da abbattere. “Non vi è dubbio sottolinea Macario che hanno studiato bene su come raggiungere l’obiettivo prima di agire“. I ladri non hanno atteso notte fonda per mettersi in azione. “Da quanto si è potuto capire e anche da quanto ripreso dalle telecamere conclude il farmacista hanno operato intorno alle 21, 21.30” Sul colpo indagano i carabinieri.

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button