Cronaca

Arrestato a Montesarchio Alessio Elefante, tra i capi d’accusa c’è l’omicidio Bellafiore

A Montesarchio, i carabinieri hanno arrestato Alessio Elefante, 30enne originario di Napoli, reo di tentato omicidio. Nel 2016, con un complice, cercò di uccidere Bellofiore, di un clan camorristico avverso.

Arrestato Alessio Elefante per omicidio

Da giorni non se ne avevano tracce e i carabinieri lo hanno trovato nei pressi dell’abitazione di una sua conoscente. Nei giorni scorsi, nell’ambito dello stesso provvedimento, la polizia aveva ha arrestato l’altro uomo coinvolto nel tentato omicidio di Bellofiore, nel giugno 2016. Tutto rientra in una guerra tra clan a Napoli.

Nel provvedimento cautelare l’uomo, insieme al altre 3 persone, è ritenuto responsabile di diversi e gravi reati, commessi nel giugno 2016. Tra questi lo stesso omicidio in concorso proprio di Bellofiore. Poi ci sono una rapina a mano armata, porto e detenzione abusiva di armi, con l’aggravante prevista dall’art.416 bis C.P. per agevolare le attività criminali di un clan partenopeo.

In particolare, l’arrestato, che dovrà rispondere anche di evasione in quanto era detenuto agli arresti domiciliari nel capoluogo napoletano, è ritenuto il conducente della moto a bordo della quale vi era l’altro complice che armato di pistola costringeva un automobilista di passaggio a consegnargli la sua autovettura, utilizzata successivamente per commettere l’omicidio.

L’arrestato al termine della formalità di rito è stato associato alla Casa Circondariale di Benevento a disposizione della A.G..

Articoli correlati

Back to top button