Cronaca

Riabilitazione, blitz della Finanza in due sanitarie e all’Asl di Benevento: otto indagati

Asl di Benevento, indagine sull'assegnazione di presidi sanitari come sedie a rotelle, altri attrezzi ortopedici, pannoloni e altro

Scatta l’indagine sull’Asl di Benevento, in particolar modo sui criteri seguiti per l’erogazione ai pazienti di quelli che vengono denominati presidi sanitari (sedie a rotelle, altri attrezzi ortopedici, pannoloni e altro) e la cui erogazione fa capo al settore della Riabilitazione dell’Asl come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Asl di Benevento, l’indagine della Guardia di Finanza 

Nella mattinata di ieri, lunedì 8 marzo, sono stati notificati otto avvisi di garanzia con i militari della Guardia di Finanzan che hanno effettuato una serie di perquisizioni nelle sedi dell’Azienda sanitaria. Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di corruzione, falso truffa.

Gli indagati

Tra gli indagati ci sono o tre medici con la qualifica di ortopedici, ovvero Maurizio Pizzella, Gennaro Lerro ed Andrea Novelli i quali operavano per conto dell’Azienda sanitaria. Indagato anche un dipendente amministrativo sempre dell’Asl Antonio Falato, una procacciatrice di pazienti con handicap bisognosi di attrezzi ortopedici Giuseppa Iadanza, il titolare di una società sanitaria ubicata in città Ennio Nardone, ed una coppia di coniugi titolari di una sanitaria operante in un centro della provincia Nadia Nava e Daniele Colucci.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button