PoliticaSpeciale elezioni

Ballottaggio a Benevento, scintille al confronto Rai tra Mastella e Perifano

Fiamme e scintille nel confronto Rai tra i candidati a sindaco del Comune di Benevento, Clemente Mastella, e Luigi Diego Perifano

Fiamme e scintille nel confronto Rai tra i candidati a sindaco del Comune di Benevento, Clemente Mastella, e Luigi Diego Perifano. Il faccia a faccia tra i contendenti per la guida di Palazzo Mosti era attesissimo in città e, negli studi di Napoli del TgR, i due non si sono risparmiati scambiandosi colpi duri.

Il confronto in tv tra Mastella e Perifano

Si parte dalle nuove alleanze in vista del ballottaggio con il primo cittadino uscente che ha sottolineato, nuovamente, l’intesa molto larga contro di lui: “E’ una armata Brancaleone che va dalla sinistra all’estrema destra, manca solo Forza Nuova. Per quanto mi riguarda la mia alleanza è solo con i cittadini”.

“Abbiamo la capacità di aggregare e lo abbiamo fatto”, ha replicato Perifano riferendosi all’apparentamento con la ArCo di Angelo Moretti. “Per il resto – ha aggiunto – sono solo chiacchiere del mio avversario che, invece, può contare sulle istituzioni che sono diventate un comitato elettorale: mi riferisco alla Provincia ed anche all’Asi, così come l’apparato regionale”.

Dopo il primo round, la seconda ripresa riguarda i temi della campagna elettorale e dei progetti futuri per la città. Mastella è ritornato su quanto messo in campo in relazione ai trasporti pubblici, alla depurazione e i progetti di riqualificazione urbana: “Problemi – ha sottolineato l’ex ministro – che ho ricevuto in eredità dalla precedente amministrazione Pepe che ora appoggia il mio avversario”. Netta la replica di Perifano che ha accusato il suo avversario di non aver risolto affatto queste tematiche: “Le lancette dell’orologio di Clemente Mastella sono ferme al 2016, i problemi sono sempre gli stessi e non sono mai stati affrontati”.

Lo scontro si sposta anche sul campo della sicurezza scolastica con il candidato di Alternativa per Benevento che ricorda “che nulla è stato fatto per l’edilizia delle scuole, tranne il fatto che sono state chiuse per tre anni”; il sindaco uscente replica con “15 milioni di finanziamento ottenuti e progetti in cantiere per rimediare ai fallimenti delle precedenti amministrazioni”.

I toni si alzano ancora entrando nel terreno del Pnrr con i due candidati che raccontano i loro progetti in cantiere, demolendo le iniziative dell’altro. Durissimo scambio di vedute anche sul tema della casa di comunità al Rione Libertà che appartiene ad entrambi gli schieramenti: “Lei dice bugie, non ha deliberato nulla nell’assemblea dei sindaci. Non avevate nemmeno il numero legale”, ha attaccato Perifano. E Mastella replica: “E’ un progetto già deciso con l’Asl mesi fa”.



Il corpo a corpo più duro giunge sul finale con accuse reciproche. “E’ da mesi che il mio avversario, pur di non confrontarsi sui temi, manda tutto in rissa e caciara, portando tutto su livelli di bassa politica”, ha lamentato Perifano. La replica di Mastella: “Io sono stato ministro, la bassa politica appartiene a voi” e poi richiama il tema dell’appartenenza del candidato di ApB alla massoneria. Un colpo che porta ad ulteriori attacchi su vicende Udeur, su ex esponenti casertani condannati e alla risposta piccata sugli indagati Pd anche nel Sannio. Un botta e risposta senza controllo al quale il moderatore prova a dare un freno con l’appello al voto. “Votate per la nostra coalizione se volete liberare la città da chi la sta trascurando da anni”, ha concluso Perifano. “Se volete quelli della mensa che non funziona, dei trasporti falliti e una città spenta, fateli ritornare al governo”, ha replicato Mastella.

Sono gli ultimi colpi di un dibattitto aspro che ha messo di fronte i due candidati e senza un ko. La parola ora passa alle urne quando saranno i beneventani a decidere chi vincerà ai punti (percentuali).

Il ballottaggio a Benevento | Speciale elezioni

Al primo turno il sindaco uscente Clemente Mastella ha soltanto sfiorato la vittoria, attestandosi al 49,33% delle preferenze, mentre Luigi Diego Perifano ha raggiunto quota 32,34% delle preferenze. Una beffa per Mastella, considerato anche che le dieci liste che lo sostenevano hanno superato il 55 per cento, conquistando già la maggioranza nel nuovo consiglio comunale.

Chi sono i due candidati

  • Clemente Mastella, 74 anni, ex giornalista Rai, è il sindaco uscente di Benevento. Storico esponente della Dc, è stato fondatore di diversi partiti di ispirazione centrista. E’ entrato per la prima volta in Parlamento a 28 anni, più volte ministro e sottosegretario. E’ sostenuto da liste civiche, tra cui Forza Benevento, espressione locale di Forza Italia e “Essere Democratici”, con candidati dell’area Dem vicina a De Luca.
  • Luigi Diego Perifano, 62 anni di Benevento, è avvocato cassazionista e candidato ufficiale del Pd e del centrosinistra. Volto noto della politica cittadina, in passato è stato consigliere comunale di Benevento. Dal 1996 (quando si candidò sindaco con il Pd) e fino al 2001 è stato anche coordinatore del gruppo consiliare d’opposizione.

Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

Back to top button