Cronaca

Bimbo di 4 mesi morto al Santobono: indagati la mamma e gli zii, ipotesi omicidio volontario

La madre del piccolo Gabriel ha sempre sostenuto che è stato un incidente. L'autopsia, che sarà eseguita domenica mattina, chiarirà ogni dubbio

Svolta nell’indagine sulla morte di Gabriel, il bimbo di 4 mesi di Benevento morto lo scorso sabato dopo essere stato ricoverato al Santobono di Napoli per le conseguenze di un trauma cranico. Indagati per omicidio volontario la mamma del piccolo e gli zii, la sorella di lei e il cognato. Gli avvisi di garanzia sono stati firmati dal sostituto procuratore della Repubblica di Benevento, Maria Gabriella Di Lauro.

Benevento, bambino morto dopo trauma cranico: l’accusa

Come riporta Repubblica, la mamma di Gabriel, sentita finora come persona informata dei fatti, ha sempre sostenuto che si fosse trattato di un incidente: il piccolo sarebbe stato colpito alla testa con un oggetto (si ipotizzava una spazzola) mentre si trovava nella stanza dove giocavano i cuginetti e la sorellina più grande presso l’abitazione degli zii dove si sarebbe verificato l’episodio. Solo l’esame autoptico potrà confermare se il bimbo avesse altre lesioni: si era parlato di una possibile frattura al femore, circostanza non confermata ufficialmente dagli inquirenti.

Gli avvisi di garanzia

Negli avvisi firmati in Procura figurano, ma come parti offese, il papà del piccolo Gabriel, attualmente detenuto, e la nonna paterna, assistiti dall’avvocato Vincenzo Sguera. Domani il Pm affiderà l’incarico al medico legale Emilio D’Oro, che si avvarrà della consulenza del neurochirurgo Tommaso Tufo e della neonatologa Beatrice Leopardo. L’esame sarà eseguito domenica mattina.

Articoli correlati

Back to top button