Cronaca

Benevento, decesso dopo l’assunzione di un medicinale: il Tribunale assolve la dottoressa

Si è conclusa nella giornata di ieri la vicenda giudiziaria che ha portato all’assoluzione, presso il Tribunale di Benevento, della Dottoressa Marisa Panella di Bucciano. La donna era imputata dell’omicidio colposo della signora Addolorata Marinalli a seguito della presunta prescrizione di un farmaco.

La vicenda

Difesa il legale Vittorio Fucci jr., la Dottoressa ha sostenuto l’ultima trance giudiziaria dinnanzi al Giudice Monocratico Dottoressa Fallariano, a causa della vicenda del 2013 dove – per la presunta prescrizione di un medicinale – venne ricoverata la Marinalli al S. Alfonso Maria de’ Liguori e perse la vita.

Sin dall’inizio dell’udienza, il figlio della signora Marinelli ha revocato, tramite il suo assistito, la costituzione di parte civile, dichiarando di non voler proseguire nei confronti della Dottoressa Panella. In seguito, il professor Cinquegrani (consulente della difesa) ha avuto modo di spiegare l’insussitenza di qualsivoglia responsabilità dell’imputato.

A breve la sentenza

Dopo un test, vi è stata la requisitoria del Pubblico Ministero, Dottoressa Maria Amalia Capitanio, la quale ha chiesto l’assoluzione a formula piena della Dottoressa Panella, sostenendo che sin dalle indagini preliminari non emergeva alcun elemento di responsabilità a carico dell’imputato.

Il processo è poi stato rinviato all’udienza del 18 ottobre di quest’anno, dove ci sarà l’arringa dell’avvocato Vittorio Fucci jr. e, conseguentemente, l’attesa sentenza.

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2016, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto