Cronaca

Benevento, ipotesi necropoli nel quartiere Santa Clementina

Benevento, ipotesi necropoli nel sottosuolo di piazza Flacco (nei pressi della chiesa Santi Cosma e Damiano, nel quartiere Santa Clementina), dopo la conferma dell’esistenza di autentici «tesori del passato». Spuntano, infatti, nuovi pezzi di storia dell’antico Sannio.

Ipotesi necropoli a Benevento

Proprio al fianco delle due tombe di epoca longobarda rinvenute due settimane fa, gli archeologi della Soprintendenza ai Beni Culturali di Benevento e Caserta hanno riportato alla luce altri due sepolcri, distanti non più di un metro dagli altri ma situati più in profondità di circa mezzo metro, anch’essi ricoperti accuratamente con uno spesso telo bianco per proteggerli.

La scoperta

La scoperta, dunque, conferma l’ipotesi dell’esistenza nell’area di una vera e propria necropoli avanzata da diversi esperti. Del resto, su indicazione del responsabile Simone Foresta, funzionario archeologo responsabile per Benevento della Soprintendenza, è bastato allargare di pochissimi metri lo scavo effettuato inizialmente per i sondaggi finalizzati all’eventuale autorizzazione per un collegamento fognario alla ditta Eav, per riportare alla luce altre due tombe, anche queste, però, prive di arredi funerari, nel gergo definitive «povere».

Articoli correlati

Back to top button