Cronaca

Benevento, morto nella clinica: l’uomo era di Avellino | La decisione sui medici

La decisione sui medici dopo che l'uomo di 79 anni di Cesinali, in provincia di Avellino, è morto nella clinica Villa Margherita a Benevento

La decisione sui medici dopo che l’uomo di 79 anni di Cesinali, in provincia di Avellino, è morto nella clinica Villa Margherita a Benevento. I familiari presentarono una denuncia ai carabinieri ipotizzando una assistenza sanitaria non adeguata, secondo quanto riportato dal Mattino, nelle prossime ore ci sarà il verdetto.

Benevento, morto nella clinica

L’uomo di 79 anni di Cesinali, in provincia di Avellino, era morto durante il ricovero a ViIla Margherita il 26 ottobre del 2020. I familiari presentarono una denuncia ai carabinieri ipotizzando una assistenza sanitaria non adeguata. Era scattata l’indagine della Procura che aveva deciso di affidare l’autopsia al medico legale Emilio D’Oro e al neurochirurgo Tommaso Tufo. I due periti avevano ritenuto che a causare la morte dell’uomo era stata un’ “insufficienza cerebrale acuta in soggetto affetto da meningite acuta in esiti di ematoma subdurale”.

La decisione sui medici

La Procura ha chiesto l’archiviazione per due medici che erano stati indagati per omicidio colposo. I familiari si sono opposti. Nelle prossime ore il verdetto.

Articoli correlati

Back to top button