Cronaca

Ammanchi nei conti, giallo al Comune di Benevento: pagamenti mai autorizzati per 160mila euro

Sette pagamenti mai autorizzati dal Comune di Benevento: il caso. Liquidati, in totale, quasi 160mila euro

Giallo su sette pagamenti mai autorizzati effettuati dal Comune di Benevento. Si tratta di sette assegni, per un totale di 160mila euro prelevati indebitamente sui conti del Comune tra novembre 2020 e febbraio 2021: si parla dunque di ammanchi come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino.

Benevento, sette pagamenti mai autorizzati dal Comune: il caso

A scoprire gli ammanchi sono stati i revisori del Collegio sulla gestione del dissesto. Una rivelazione a dir poco clamorosa. Il collegio composto da Graziano Serpico, Nicola Alfieri e Carmine Cicala ha attestato: “Da alcuni accertamenti effettuati sono emerse, dai conti correnti postali, operazioni di addebito a mezzo di assegni non disposte dal dirigente dell’Ufficio finanziario, ed effettuate sui conti correnti postali intestati al Comune di Benevento”.

Le cifre

Nel dettaglio, il 15 gennaio è stata liquidata la somma di 10.400 euro, il 26 gennaio 29.566,71 e 37.660 euro in data 11 febbraio, venuti fuori dal Servizio tesoreria dell’Imposta comunale sugli immobili. Altri 9.400 euro versati il 2 dicembre 2020 e 18.640 euro l’11 dicembre, questa volta provenienti dal Servizio tesoreria della Tassa di occupazione suolo pubblico. Infine, 10.200 euro passati di mano lo scorso 15 gennaio e i 43.532,04 euro datati 11 febbraio, proventi di cassa dei Servizi al cittadino.

Articoli correlati

Back to top button