Cronaca

Benevento: perseguitano marito e moglie, due uomini condannati per stalking

Il Tribunale ha condannato gli imputati a 1 anno e 8 mesi di reclusione, nella commossa soddisfazione dei coniugi che hanno finalmente ricevuto giustizia

Perseguitavano marito e moglie per questioni condominiali. Condannati a 1 anno e 8 mesi di reclusione con pena sospesa due uomini per i reati di stalking e di tentata violenza privata unificati dalla continuazione nei confronti di una coppia di Benevento.

Stalking a Benevento: condannate due persone

A stabilirlo il Tribunale di Benevento nella persona del giudice dott.ssa Daniela Fallarino, che ha anche condannato gli imputati al risarcimento dei danni da liquidarsi in separata sede in favore delle vittime costituite parte civile con l’assistenza dell’Avvocato Michele Florimo, riconoscendo loro una provvisionale immediatamente esecutiva di euro 5.000.

Il processo

Il processo, che riguardava uno dei rarissimi casi di stalking condominiale, nasce a seguito di numerose denunce-querele sporte dalla vittime e da un successivo articolato esposto presentato alla Procura della Repubblica di Benevento dall’Avvocato Michele Florimo, alla cui assistenza legale i coniugi avevano deciso di ricorrere, in quanto la loro esistenza era ormai diventata un inferno a causa delle continue minacce, molestie ed angherie di ogni sorta perpetrate da oltre un quinquennio dai vicini, con i quali era in corso un contenzioso civile circa l’utilizzo della corte comune adiacente le rispettive proprietà, tali da cagionare un grave stato di ansia e di paura per la propria incolumità e per quella dei figli, costringendoli a ricorrere alle cure mediche ed anche al ricovero in pronto soccorso e a modificare le proprie abitudini di vita. In dibattimento sono stati sentiti diversi testimoni, le persone offese e il loro consulente ed esaminati gli imputati.

La condanna

L’Avvocato Florimo ha sostenuto la totale fondatezza della tesi accusatoria, producendo copiosa documentazione medico-legale circa la condizione di notevole disagio psico-fisico patite dalle vittime e, dichiarato chiuso il dibattimento, ha quindi chiesto una esemplare condanna per gli imputati oltre al risarcimento dei danni per i propri assistiti.

Il Pm ha chiesto un anno di reclusione. La difesa l’assoluzione. Di diverso avviso il Tribunale che ha condannato gli imputati, nella commossa soddisfazione dei coniugi che hanno finalmente ricevuto giustizia.

Articoli correlati

Back to top button