Cronaca

Shock nel Sannio, prova a scalare un traliccio: giovane extracomunitario ucciso da una scarica elettrica

Shock in provincia di Benevento dove un giovane extracomunitario è stato ucciso da una scarica elettrica dopo aver provato a scalare un traliccio dell’Enel. Il giovane, è precipitato al suolo dopo essere entrato in contatto con l’alta tensione, circa 20mila volt. Lo riporta l’edizione odierna de Il Mattino.

Benevento, prova a scalare un traliccio: giovane ucciso da una scarica elettrica

A trovare il corpo senza vita del giovane (di età apparente tra i 25 e i 30 anni) sono stati alcuni escursionisti che stavano effettuando trekking lungo le pendici di Monte Pugliano. Il rinvenimento è avvenuto non lontano da un sentiero nella folta vegetazione.

Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione, del nucleo Radiomobile della compagnia di Cerreto Sannita, il pm Chiara Maria Marcaccio, il medico legale, i vigli del fuoco e gli uomini della Forestale. Da un primo esame esterno del corpo l’ipotesi è quella dell’incidente mortale.

L’ipotesi

Dalle prime informazioni emerse il giovane si sarebbe arrampicato su un traliccio dell’Enel precipitando al suolo dopo essere entrato in contatto con l’alta tensione, circa 20mila volt. Da chiarire quando si è verificato l’incidente, dato che il cadavere era in stato di decomposizione.

Sconosciuta anche l’identità della vittima visto che il giovane non aveva con se i documenti. La salma è stata trasferita presso l’obitorio dell’ospedale San Pio di Benevento a disposizione dell’autorità giudiziaria che ha disposto l’autopsia sul cadavere.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio