Benevento, arriva la sanatoria per gli occupanti delle case del Comune

case-abusive

Case del Comune di Benevento occupate, arriva la sanatoria: l'occupante potrà ottenere l'assegnazione a condizione di avere i requisiti

Case del Comune di Benevento occupate, arriva la sanatoria: l’occupante potrà ottenere l’assegnazione a condizione di avere i requisiti.

La sanatoria per gli occupanti delle case del Comune

«Ho intenzione di varare una sanatoria per gli occupanti delle case del Comune». Il post di Clemente Mastella rischia di innescare la polemica.  «Nei prossimi giorni – dichiara il capo dell’amministrazione comunale – prendendo a riferimento una delibera della Regione vedrò di varare, se ne esistono le condizioni, una sanatoria per gli occupanti di case del Comune».

I requisiti

È previsto che l’alloggio sia occupato da tre anni, di non avere condanne penali in giudicato con pena detentiva non inferiore a sette anni, ed impegno al pagamento. Un annuncio rilevante se si considera l’ampiezza del disagio abitativo che tocca da vicino la realtà beneventana.

E dunque via libera alle domande da presentare a Comune ed ex Iacp (prossima a trasformarsi in Acer) entro il 27 aprile, purché se ne abbiano i requisiti. Ovvero: Isee massimo di 15mila euro, non essere proprietari di immobili né assegnatari, occupare l’alloggio da almeno tre anni. E quanto agli aspetti più spinosi del provvedimento, il regolamento sancisce che si possa accedere al beneficio solo a condizione di «non aver sottratto il godimento ad altro assegnatario mediante reato di violazione di domicilio» e «non avere condanne penali passate in giudicato per delitti non colposi con pena detentiva non inferiore a 7 anni».

TAG