Cronaca

Benevento, 33enne gambizzato a Rione Libertà

L'episodio si è verificato ieri sera, intorno alle 21

Benevento, spari a Rione Libertà: un 33enne è stato gambizzato ieri sera, intorno alle  21, in via Massimo d’Azeglio. Secondo una prima ricostruzione l’uomo sarebbe stato raggiunto da un proiettile esploso da un fucile a canne mozze, nei pressi di un bar. I Carabinieri stanno indagando per ricostruire la dinamica della vicenda, al vaglio le telecamere di videosorveglianza della zona.

Benevento, spari a Rione Libertà: 33enne gambizzato

Tragedia sfiorata ieri sera a Benevento, dove un uomo di 33 anni è stato ferito ad una gamba, da un proiettile, mentre si trovava nei pressi di un bar di via Massimo d’Azeglio, a Rione Libertà. L’uomo sarebbe stato raggiunto da un proiettile proveniente, molto probabilmente, da un fucile a canne mozze. L’episodio di è verificato intorno alle 21.30.


benevento-spari-rione-libertà-ieri-gambizzato-cosa-e-successo
credits: Ottopagine

I soccorsi

Immediato l’intervento dei sanitari del 118, che hanno trasportato il 33enne all’ospedale San Pio, in codice rosso. Sono ora in corso le indagini per cercare di ricostruire l’intera vicenda e di identificare l’autore o gli autori del ferimento.

Il movente

Avrebbe corteggiato e infastidito la donna sbagliata: questo il motivo dietro al ferimento dell’uomo. Secondo una prima ricostruzione, il 33enne, nella serata di ieri, lunedì 10 maggio, si trovava in via Massimo D’Azeglio, nel popolare Rione Libertà di Benevento, e stava rincasando dopo essere stato in un bar, quando è stato avvicinato da un’automobile con a bordo una donna.

Dalla vettura, però, è sceso anche un uomo, che ha esploso nella direzione del 33enne due colpi di pistola, uno dei quali lo ha centrato a una gamba.

Sulla vicenda indagano i carabinieri del Comando Provinciale di Benevento: stando a quanto si apprende, qualche giorno prima del ferimento, il 33enne avrebbe tentato un approccio troppo insistente con la donna che si trovava in automobile, sorella di un uomo di 31 anni, pregiudicato. Il corteggiamento non sarebbe stato gradito dal 31enne, che ha deciso così di intimidire l’uomo, ferendolo a colpi di pistola. I militari dell’Arma sono ora al lavoro per rintracciare il pregiudicato 31enne e la sorella, che potrebbero chiarire i contorni della vicenda.

Articoli correlati

Back to top button