Cronaca

Concorsi truccati per le Forze dell’ordine, arrestato anche il viceprefetto

Spuntano ulteriori dettagli sulla vicenda dei concorsi truccati per i corpi delle forze dell’ordine. Il sistema era molto semplice: un viceprefetto e altri funzionari pubblici si facevano pagare per dare, in anticipo, i test preselettivi utili a superare concorsi nei Vigili del fuoco, nella Polizia, nei Carabinieri e nella Guardia di finanza.

Concorsi truccati per le forze dell’ordine, viceprefetto in manette

Otto le persone destinatarie di altrettante misure cautelari nel blitz della Guardia di finanza scattato in Campania, a Roma e in altre città. I soggetti sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, e rivelazione di segreti d’ufficio. Sono contestati circa 50 episodi di corruzione con un sequestro da 373mila euro. Sono 118 gli indagati e oltre 1500 intercettazioni in sei mesi.

Gli arrestati

  • Claudio Balletta, 65 anni, di Roma, all’epoca dei fatti dirigente del Ministero dell’Interno presso il dipartimento dei Vigili del fuoco;
  • Giuseppe Sparaneo, 51 anni, in servizio presso il comando provinciale di Benevento dei Vigili del fuoco;
  • Antonio De Matteo, 68 anni, in pensione;
  • Antonio Laverde, 44 anni, maresciallo della Finanza in servizio al comando generale;
  • Vito Russo, 40 anni, di Benevento, carabiniere in forza a Roma.

Sospesi per 12 mesi dall’esercizio delle funzioni di vigile del fuoco e agente di polizia, Alessandro Filippo Lupo, 56 anni, di Treviso, e Gianluca Galliano, 45 anni, nato a Benevento, residente ad Ardea. Infine, obbligo di dimora ad Apollosa per Eduardo Zolli, 66 anni, indicato come intermediario con parentele tra le forze dell’ordine.

Il tariffario

I potenziali candidati, o i loro familiari, pagavano mediamente 10mila euro, con punte di oltre 23mila per ottenere vantaggi illeciti sull’asse Benevento-Roma attraverso quello che gli stessi inquirenti hanno definito “mercato delle pennette” come riportato da Il Mattino


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button