Coronavirus, a Benevento via all’indagine epidemiologica sulla popolazione maggiormente esposta al rischio: l’annuncio del sindaco Mastella

coronavirus-benevento-indagine-epidemiologica

Coronavirus, a Benevento via all'indagine epidemiologica sulla popolazione maggiormente esposta. I test si svolgeranno al Palatedeschi il 23 e 24 luglio

Coronavirus, a Benevento via all’indagine epidemiologica sulla popolazione maggiormente esposta al rischio. I test verranno svolti in collaborazione con l’Università  degli studi del Sannio e l’Asl. L’obiettivo è rilevare la presenza di anticorpi o immunoglobuline IgM e IgG, che indicano la situazione della persona rispetto all’infezione.

Coronavirus, Benevento: al via l’indagine epidemiologica

A dare la notizia il sindaco di Benevento, Clemente Mastella “I test sierologici sviluppati dall’Universita’ degli studi del Sannio e validati dal ministero della Salute, vanno alla ricerca degli anticorpi o immunoglobuline IgM e IgG, che indicano la situazione della persona rispetto all’infezione. Se vengono rilevate le IgM l’infezione è recente ed in corso, visto che si tratta di anticorpi che si manifestano entro sette giorni dai primi sintomi. Nel secondo caso, gli anticorpi IgC compaiono dopo circa 14 giorni e permangono a lungo, anche quando il paziente e’ guarito. Conseguentemente chi si e’ sottoposto al test sierologico e ha ottenuto quest’ultimo risultato puo’ contare su una patente di immunità”.

Dove si svolgeranno i test

Lo studio di sieroprevalenza verrà effettuato presso la struttura sportiva del Palatedeschi nei giorni 23 e 24 luglio (dalle ore 9 alle ore 18). Allo screening sierologico gratuito e su base volontaria verranno sottoposti i titolari e dipendenti degli esercizi commerciali che somministrano alimenti e bevande, i titolari e dipendenti dei centri estetici e dei saloni di barbieri e parrucchieri, i dipendenti di Poste Italiane e i dipendenti di Comune, Provincia e Università degli studi del Sannio.

Obiettivo: creare una banca dati

L’Università degli studi del Sannio, infatti, metterà a disposizione degli studiosi la banca dati contenente i risultati dell’indagine epidemiologica. Il sindaco lancia un appello “È necessario che tutti aderiscano all’iniziativa: nelle prossime ore verrà recapitata la scheda di adesione allo screening da parte dei volontari della Croce Rossa italiana, della Misericordia e della locale sezione della Protezione civile”.

TAG