Cronaca

Focolaio in carcere di Capodimonte, il sindacato: “Tutto sotto controllo”

Il Sinappe (sindacato di polizia penitenziaria) chiede chiarimenti sul focolaio Covid nel carcere di Capodimonte

Il Sinappe (sindacato di polizia penitenziaria) chiede chiarimenti sul focolaio Covid nel carcere di Capodimonte, dopo l’incremento dei contagi in seguito a un caso di positività registrato tra i detenuti qualche giorno fa.

Covid, focolaio nel carcere: la situazione

“Attualmente si legge nella nota si troverebbero in sorveglianza sanitaria 48 detenuti ma per gli agenti di polizia penitenziaria non è stato predisposto alcun testing per verificare la presenza di eventuali positività. Inoltre, lamentiamo una carenza di dispositivi di protezione individuale che mette a rischio la nostra sicurezza”. Una posizione che non coincide con le affermazioni del direttore della struttura Gianfranco Marcello. “Siamo rimasti indenni dal Covid per due anni dice – ma ora abbiamo 48 positivi tutti paucisintomatici e vaccinati. Sono vaccinati con la terza dose anche il personale e gli agenti di polizia penitenziaria”.


Articoli correlati

Back to top button