Cronaca

Crollato il ponte di Apice, ancora un cedimento

È definitivamente crollato il ponte di Apice. Nelle scorse ore, infatti, è venuta giù l’ultima campata di ciò che era rimasto dello storico ponte che sovrasta il fiume Calore. L’ennesimo cedimento della parte centrale, l’unica rimasta ancorata ai piloni centrali del ponte.

Crollato il ponte di Apice, l’ennesimo cedimento

Un cedimento, quello delle scorse ore, avvenuto quasi un anno e mezzo dopo il più imponente, avvenuto nell’agosto del 2021. Da tempo, il sindaco Pepe aveva sollecitato un intervento di recupero della struttura. Situato a circa tre chilometri da Apice, posto poco distante dal castello di Federico II, il ponte Appiano (ponte Rotto per i paesani) con i suoi resti ancora oggi sfida il tempo e gli uomini.

Esso nell’antichità permetteva alla via Appia di superare il fiume Calore per continuare verso il porto di Brindisi. In origine era formato da 16 arcate, lungo 150 metri ed alto 9 metri.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali. È responsabile della redazione centrale del network giornalistico L'Occhio.

Articoli correlati

Back to top button