PoliticaSpeciale elezioni

Elezioni comunali 2022 a Limatola: il sindaco è Domenico Parisi. I voti ai candidati consiglieri

I voti ai candidati consiglieri

Il nuovo sindaco di Limatola è  Domenico Parisi. Si è votato il 12 giugno, per rinnovare il sindaco e il consiglio comunale: ecco i risultati delle elezioni comunali 2022 e dello spoglio elettorale ed i voti ai candidati consiglieri.

Elezioni comunali 2022 a Limatola: eletto sindaco Domenico Parisi


I voti ai candidati consiglieri e alle liste

Sindaco eletto Domenico Parisi 2.028

Limatola Parisi Sindaco X5

  • Altieri Giuseppe 189
  • Amorosi Rita 14
  • Aragosa Teresa 155
  • Cerreto Denise 227
  • D’Agostino Biagio 124
  • D’Angelo Pina 414
  • Guida Alfonso 131
  • Marotta Filomena 185
  • Marotta Pietro Luigi 64
  • Tariello Maria Antonietta 77
  • Toscano Giulio 165
  • Vertucci Roberto 220

Candidato sindaco Massimiliano Marotta 782

A Limatola per Limatola

  • Alois Giuseppe 183
  • Aragosa Terry 70
  • Cappiello Antonio 25
  • Cerreto Laura 49
  • Cervera Pasquale 15
  • Di Piro Giuseppe 103
  • Fusco Giovanni 49
  • Marotta Angelo 35
  • Marotta Diana 88
  • Massaro Nicolino 62
  • Rispoli Gabriele 25
  • Stemma Rosa 7

TUTTI I SINDACI ELETTI IN PROVINCIA DI BENEVENTO 


In provincia di Benevento le Comunali si sono tenute ad Apollosa, Arpaia Buonalbergo, Campolattaro, Limatola, Molinara, San Bartolomeo in Galdo, San Marco dei Cavoti, San Martino Sannita, Santa Croce del Sannio e Sassinoro. Non si vota in alcun capoluogo di provincia. Si è votato solo in comuni con meno di 15mila abitanti, dunque non ci saranno ballottaggi nel Sannio.

Come funziona il quorum

Nei piccoli Comuni, ovvero quelli sotto i 15mila abitanti, che avranno una sola lista in corsa per le elezioni, il quorum scenderà al 40%. A stabilirlo è il nuovo decreto del Governo pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Sono molti i Comuni al voto in cui per le elezioni si profila la presenza di una sola lista, come Sovere e Leffe per esempio, una tendenza sempre più frequente nei piccoli paesi. Proprio per questo è arrivato il nuovo decreto del Governo che sposta dal 50% al 40% il quorum necessario per rendere valida l’elezione del sindaco e del consiglio comunale. Abbassare il quorum significa quindi abbassare il rischio di commissariamento.




 

Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

Back to top button