Cronaca

Volevano il terreno di un pastore di Limatola: arrestati per estorsione e aggressione

Estorsione e aggressione, arrestate due persone di San Felice a Cancello: volevano il terreno di un pastore di Limatola

Estorsione e aggressione, arrestate due persone: volevano il terreno di un pastore di Limatola. I due arrestati, dopo le formalità di rito, venivano ristretti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari.

Estorsione e aggressione: volevano il terreno di un pastore di Limatola

A seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento, i Carabinieri della Stazione di Dugenta, nel pomeriggio di venerdì, hanno dato esecuzione alla misura cautelare personale degli arresti domiciliari a carico di due soggetti, originari di San Felice a Cancello  ma domiciliati in Dugenta, rispettivamente di anni 54 e 27, gravemente indiziati dei reati di estorsione in concorso avvenuta nel mese di gennaio 2021 e, solo il primo anche di tentata estorsione aggravata verificatasi nell’estate del 2020.

Le indagini

Le indagini trae origine dall’attività posta in essere dai militari dell’Arma di Dugenta dalla fine del mese di gennaio 2021 a seguito della denuncia sporta da un pastore di Limatola per minaccia aggravata e invasione di terreni.

L’evento

Il 54enne, nell’estate del 2020, aveva minacciato il denunciante, mostrandogli una pistola a tamburo al fine di costringerlo a lasciare libero il terreno per il pascolo. I due arrestati, dopo le formalità di rito, venivano ristretti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari.

Articoli correlati

Back to top button