Economia

Come gestire oggi una azienda dal punto di vista legale

La privacy e le regole sulla gestione dei dati cambiano velocemente; esistono appositi corsi di formazione per DPO online che sono specifici per rimanere sempre aggiornati

Gestire una azienda nel 2020 dal punto di vista legale è un qualcosa di non immediato, che richiede competenze molteplici ed integrate per essere certi di fare tutto quanto secondo le direttive della legge.

Internet ormai la fa da padrone e sono tante le discipline nate in senso al web: privacy e trattamento dei dati personali, crittografia, gdpr, diritto all’oblio e chi più ne ha più ne metta. Chi vuole lanciare un business in epoca moderna, anche se si ha a che fare soltanto con il web, deve tenere a mente tantissime discipline.

In materia di protezione dati e privacy soprattutto la questione si fa sempre più complicata e articolata: la privacy e le regole sulla gestione dei dati cambiano velocemente; esistono appositi corsi di formazione per DPO online che sono specifici per rimanere sempre aggiornati.

I corsi per DPO

Di cosa si tratta? Dietro a questo acronimo si cela il concetto di Data Protection Officer, termine che risponde a pieno alle richieste contenute nel Regolamento UE sulla protezione dei dati personali n. 2016/679 e dalle linee guida del WG 29 del 16 dicembre 2016.

Il Data Protection Officer è una figura fondamentale che deve conoscere in modo approfondito la normativa di settore e deve avere massima dimestichezza con le nuove tecnologie. E si parla di una figura che, ovviamente, nel corso degli anni ha assunto una rilevanza sempre maggiore alla luce proprio della approvazione del Regolamento Europeo sulla protezione dei dati.

Chi è e cosa fa il Data Protection Officer?

Importante specificare che, in una azienda, il ruolo del DPO può essere assunto o da dipendente interni già assunti o, in alternativa, da consulenti esterni. Importante è che abbiano requisiti particolari, di cui sopra, motivo per il quale i corsi di DPO sono quelli che stanno andando per la maggiore, soprattutto in rete.

Questa nuova figura professionale è obbligatoria per tutti gli Enti Pubblici e le Pubbliche Amministrazioni ma anche nel settore privato. Il ruolo principale di un Data Protection Officer è quello di vigilare sull’osservazione del Regolamento cui si faceva menzione prima (n.2016/679).

Il tutto da esplicarsi anche tramite raccolta di informazioni per individuare i trattamenti svolti ed analisi con successiva verifica dei trattamenti in termini di loro conformità.

Una nuova figura professionale emerse di recente, a seguito dei vari regolamenti che hanno cambiato il concetto di tutela della privacy e che è diventate di rilievo per imprese, sia del settore pubblico che di quello privato.

Articoli correlati

Back to top button