Cronaca

Ginecologo beneventano ucciso a Milano: ecco chi era Stefano Ansaldi

I pazienti piangono il professore, attento, scrupoloso e competente

Benevento piange il dott. Stefano Ansaldi, il ginecologo 65enne brutalmente ucciso ieri, nei pressi della stazione di Milano.

Ansaldi si trovava in Lombardia per far visita alla sorella, prima che le nuove limitazioni per le feste natalizie gli impedissero di spostarsi. 65 anni, amatissimo dai suoi pazienti, Stefano Ansaldi è stato ucciso con un fendente alla gola. Ecco chi era.

Stefano Ansaldi, ecco chi è il ginecologo ucciso a Milano

“Dottore Stefano Ansaldi un nome una garanzia”, “Posso solo parlare bene di una persona che è riuscita dove altri hanno fallito”, “Una sola parola per definirlo INSOSTITUIBILE”: questi sono alcuni dei commenti condivisi dai pazienti del professore, attraverso il portale miodottore.it, dove il medico era segnalato come uno dei migliori specialisti della Campania.

Non solo un medico

Nato a Benevento il 10 aprile 1955, laureato in Medicina e Chirurgia presso la Seconda Università di Napoli, nel luglio del 1981, era stimato dai suoi pazienti anche per il rapporto che cercava sempre di instaurare con loro, basato sulla fiducia e l’onestà. La sua umanità, unita alla grande competenza, facevano di lui uno degli specialisti più ricercati e stimati.

Un brutale omicidio

Purtroppo il 65enne è stato ucciso ieri, intorno alle 18.30, in via Mauro Macchi, non lontano dalla Stazione Centrale. L’uomo è stato trovato riverso in una pozza di sangue, con profonde ferite alla gola, inflitte con un’arma da taglio.

Le indagini

I Carabinieri, in base ai rilievi effettuati sulla scena del delitto, hanno ipotizzato che potesse trattarsi di una rapina finita male, ma non si hanno escluso altre ipotesi. Alcuni testimoni avrebbero visto due persone, descritte come nordafricane, fuggire dal luogo del delitto. Per questo è stata avviata la raccolta delle immagini delle telecamere di sorveglianza della zona.

Articoli correlati

Back to top button