Cronaca

Il Sannio continua a bruciare, minacciate case e discarica

Nonostante la tempestività dei soccorsi non è bastata una giornata per domare le fiamme

Il Sannio continua a bruciare, minacciate case e discarica. Nella notte tra domenica e lunedì, sono divampati diversi incendi: il più grave a Paolisi. Complici il vento e le alte temperature. Stando alle prime stime distrutti oltre 50 ettari di vegetazione. Il primo rogo è scoppiato nel tardo pomeriggio di Ferragosto presso il Vallone delle Fronde.

Incendi nel Sannio, giornate di fuoco

Come riporta “Il Mattino” la zona stanotte è stata presidiata da una squadra di vigili del Fuoco per monitorare la situazione e sorvegliare le case anche se il pericolo di essere raggiunte dalle fiamme sarebbe stato scongiurato. Nonostante la tempestività dei soccorsi non è bastata una giornata per domare le fiamme e le operazioni di spegnimento sono state lunghe e complesse in quanto non tutti i punti erano raggiungibili via terra: necessario l’intervento degli elicotteri della Regione Campania che hanno effettuato diversi lanci.

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button