Cronaca

Incendio ad Airola, domani scuole chiuse: i sindaci dei Comuni limitrofi consigliano di tenere chiuse le finestre

Il sindaco di Airola ha disposto la chiusura delle scuole per la giornata di domani

Attimi di tensione ad Airola dove dal pomeriggio di oggi, mercoledì 13 ottobre, è divampato un vasto incendio nella zona industriale. Il sindaco Vincenzo Falzarano ha disposto la chiusura delle scuole per la giornata di domani mentre i sindaci dei comuni limitrofi hanno avvertito la cittadinanza del pericolo ed invitano a non uscire di casa.

Incendio nella zona industriale di Airola: fumo visibile a chilometri di distanza

Una colonna di fumo nero si è levata in cielo, visibile anche a decine di chilometri di distanza, e ha investito tutta l’area al confine tra il Beneventano e il Nolano, arrivando fino a Napoli. L’odore di plastica bruciata si è avvertito anche nei quartieri del Vomero e di Fuorigrotta. I sindaci della zona hanno invitato i cittadini a chiudere le finestre e non respirare il fumo che potrebbe essere tossico. Sul posto sono giunte numerose squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di Bonea con le autobotti e le forze dell’ordine. Al momento non si registrano feriti.

Il fumo arrivato fino a Napoli

Dalla Valle Caudina il vento che spira forte in queste ore, a causa anche delle condizioni meteorologiche – la Protezione Civile ha proclamato l’allerta meteo gialla per vento forte – ha trasportato il fumo denso sul Nolano fino a Napoli, arrivando a Poggioreale e anche al Vomero e a Fuorigrotta.

Dove è scoppiato l’incendio

L’incendio, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe deflagrato in un capannone dell’azienda logistica nel Sannio, ad Airola. La fabbrica vera e propria, invece, ex Tersival, si trova ad Arpaia, un altro comune della provincia di Benevento. Il fumo nero e acre ha invaso anche il Casertano, arrivando nella zona di Arienzo, San Felice a Cancello, e Santa Maria a Vico.

Articoli correlati

Back to top button