Cronaca

Uccise il figlio di 4 mesi lanciandolo dall’auto, 35enne trattenuta in carcere per ‘colpa’ della burocrazia

Loredana Morelli in carcere per la burocrazia dopo l'omicidio del figlio di 4 mesi. A dicembre era stata disposta la scarcerazione

Resta in carcere Loredana Morelli, 35enne originario di Campolattaro. La donna si trova in cella dal 16 settembre dal 19 in contrada Capodimonte con l’accusa di omicidio volontario per l’uccisione del figlioletto di 4 mesi.

Come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino, la donna nella mattinata di ieri, lunedì 11 gennaio, è comparsa davanti ai magistrati della Corte di Assise in stato di detenzione anche se lo scorso 18 dicembre il tribunale del Riesame di Napoli dispose la scarcerazione ed il trasferimento in una struttura sanitaria per ke condizioni mentali della donna.

Omicidio del figlio di 4 mesi, Loredana Morelli resta in carcere a causa della burocrazia

Il provvedimento non è stato ancora applicato perché ad oggi l’Asl di Avellino non ha ancora indicato le modalità del piano terapeutico a cui sottoporre la donna. Quest’ultima si ritrova dunque costretta a restare in carcere senza motivo come sottolineato dai legali della donna nel corso dell’udienza di ieri mattina.


Getta il figlio dalla Telesina uccidendolo, 35enne accusata di omicidio volontario

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto