Paupisi, ragazzi caduti nel dirupo: salvati alle prime luci dell’alba

paupisi-due-ragazzi-cadono-dirupo

Paupisi, alle prime luci dell'alba le squadre di soccorso dei Vigili del Fuoco si sono rimesse all’opera per salvare i due ragazzi caduti nel dirupo

Paupisi, alle prime luci dell’alba le squadre di soccorso dei Vigili del Fuoco si sono rimesse all’opera per salvare i due ragazzi finiti ieri, 3 agosto, in un dirupo in località San Pietro.

Salvati i due ragazzi caduti nel dirupo a Paupisi

L’operazione è stata portata a termine con successo grazie all’ausilio di due elicotteri dei Vigili del Fuoco provenienti dal campo volo di Pontecagnano che ha consentito ad uno dei caschi rossi di calarsi tramite un verricello nel dirupo e quindi procedere a portare in salvo uno alla volta i malcapitati.

Il caso

I ragazzi sono stati trasportati a partire dalle 6.30 circa presso l’eliporto del “San Pio” e quindi ricoverati per le cure del caso. I due giovani, durante un’escursione sui contrafforti del massiccio montuoso del Taburno–Camposauro, probabilmente per una disattenzione, erano scivolati in un dirupo nel primo pomeriggio di ieri riportando diverse ferite.

L’allarme

Un altro ragazzo, anche lui impegnato nella escursione è riuscito invece a restare sul sentiero principale e quindi a dare l’allarme. Immediati i soccorsi, resi tuttavia difficoltosi dalla natura dei luoghi. Con il calar delle tenebre, nonostante i ragazzi fossero stati ormai localizzati, le ricerche erano state sospese in quanto i caschi rossi soccorsi, per ovvie ragioni di sicurezza, avevano deciso di aspettare le prime luci dell’alba per effettuare il recupero.

E così è stato grazie ad un intervento di grande professionalità e capacità operativa. Nel giro di venti minuti circa due elicotteri sono atterrati davanti al San Pio concludendo l’operazione e affidando ai medici del nosocomio beneventano il compito di prestare cura ai ragazzi.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG