Curiosità

Poltrona da ufficio: caratteristiche e modelli

Vale la pena di comprare una poltrona di qualità, il più possibile adatta alla morfologia e alle necessità che ci si propone di soddisfare

Anche se può sembrare strano, per migliorare e aumentare la propria produttività sul posto di lavoro è necessario scegliere con cura anche la poltrona con cui ci si siede. La postura che si adotta alla scrivania, infatti, incide sul benessere complessivo della schiena e, quindi, sulla qualità della vita. Per questo vale la pena di comprare una poltrona di qualità, il più possibile adatta alla morfologia e alle necessità che ci si propone di soddisfare. Ciò è ancora più vero se si svolge un lavoro sedentario a causa del quale si è costretti a trascorrere la maggior parte della giornata di fronte al computer.

Il catalogo di Milani Home

Ma dove si può trovare la migliore poltrona ufficio? Per esempio sul sito di Milani Home, che grazie alle sue promozioni e ai suoi prezzi sempre vantaggiosi permette di effettuare acquisti online all’insegna del risparmio. Questo e-commerce assicura consegne rapide e un servizio clienti sempre disponibile: tutto ciò che si può desiderare quando si ha shopping su Internet.

Il materiale della poltrona da ufficio

Il materiale di composizione è uno degli aspetti più importanti per la scelta di una poltrona da ufficio. Nel caso in cui non si possa contare su un budget di partenza troppo elevato, il suggerimento è di propendere per una seduta in poliestere: si tratta di una fibra tessile a cui ricorrono quasi tutti i produttori che viene apprezzata non solo per la facilità con la quale la si può pulire, ma anche per le sue doti di resistenza. Qualora si voglia optare per un risultato più raffinato, poi, si può prendere in considerazione il tessuto in microfibra, caratterizzato da maglie strette e dense; quello che ne scaturisce è un effetto satinato, e viene assicurata comunque la massima robustezza. Da non dimenticare le poltrone in similpelle o in pelle, che contribuiscono a rendere gli ambienti più eleganti. E la struttura? In questo caso i prodotti di fascia alta sono realizzati in metallo, mentre quelli meno costosi sono in pvc.

Le poltrone ergonomiche

L’ideale sarebbe acquistare una poltrona ergonomica, anche se questo tipo di investimento potrebbe non essere alla portata di tutti per via dei prezzi abbastanza elevati. Poi dipende tutto dal numero di poltrone che devono essere comprate: un conto è arredare una postazione singola e un conto è fornire una seduta a tutti i dipendenti di un’azienda. È chiaro, però, che per chi è costretto a rimanere seduto più di 6 ore al giorno la poltrona ergonomica rappresenta una scelta quasi inevitabile. E se proprio non si ha a disposizione un modello simile, è bene preoccuparsi di come la poltrona viene regolata, facendo in modo che, se i piedi sono ben poggiati al pavimento, la schiena resti dritta.

Le poltrone da gamer

Sul mercato si possono trovare le poltrone da gamer, spesso caratterizzate da elementi ergonomici che contribuiscono ad attenuare la fatica delle articolazioni e del corpo ogni volta che si ripetono movimenti per lunghi periodi. La differenza tra una poltrona da gaming standard e una ergonomica, in ogni caso, è molto evidente.

La scelta degli accessori

Per quel che riguarda gli accessori, di certo non si può fare a meno dei braccioli, grazie a cui è possibile ridurre in modo consistente le tensioni che coinvolgono la schiena, le braccia e le spalle. Anche il poggiatesta, comunque, può essere ritenuto un elemento prezioso per regolare la poltrona in maniera personalizzata; situato al di sopra dello schienale, garantisce un sollievo ottimale alla cervicale e alla testa. Lo schienale, infine, in alcuni modelli presenta un supporto lombare che a sua volta può essere regolato.

Articoli correlati

Back to top button