Cronaca

Allevamento abusivo, sequestrati 50 capi a Sant’Agata de’ Goti

Sant'Agata de' Goti, sequestro di un allevamento di maiali e capre. I 50 capi di bestiame non erano tracciabili

Scatta il sequestro per un allevamento di maiali capre Sant’Agata de’ Goti. In azione i carabinieri forestali della locale Stazione, del Nipaf e del Gruppo di Benevento, supportati dai medici veterinari dell’Asl – Distretto di Montesarchio.

Sant’Agata de’ Goti, sequestro per un allevamento di maiali capre

In particolar modo i militari hanno sottoposto a sequestro sanitario 50 capi di bestiame tra suini e caprini dell’allevamento abusivo.  I militari infatti hanno scoperto la presenza in un’area di particolare interesse paesaggistico di un allevamento gestito abusivamente per l’assenza del previsto codice aziendale per la detenzione dei capi, che non ha  reso possibile identificare gli animali e risalire alla loro provenienza.

Animali non tracciabili

Tutti gli animali sono risultati privi di tracciabilità, allevati in promiscuità e detenuti in un’area recintata, cosparsa anche da residui plastici di imballaggio del pane. Inoltre, è stata accertata sia la presenza di strutture in muratura e ferro del tutto abusive sia la presenza di varie tipologie di rifiuti urbani e speciali non pericolosi abbandonati sul suolo,

Articoli correlati

Back to top button