Economia

I settori in crescita nonostante il Coronavirus

Alcuni settori sono riusciti a ricavare il meglio dalla situazione e dalle restrizioni, adattandosi e sfruttando i loro punti di forza

L’impatto del coronavirus sull’economia italiana è stato certamente significativo. Sicuramente la prima conseguenza a cui si pensa è una situazione di crisi, poiché molte attività hanno chiuso definitivamente e molti lavoratori hanno perso il posto, limitando quindi la disponibilità economica e di conseguenza la quantità di denaro speso in beni e servizi. Non sono solo questi gli effetti, poiché alcuni settori sono riusciti a ricavare il meglio dalla situazione e dalle restrizioni, adattandosi e sfruttando i loro punti di forza. Questi sono anche i settori grazie ai quali si è potuto mantenere un minimo di normalità nella vita quotidiana e non ci si è ritrovati completamente isolati in quarantena come sarebbe successo prima dell’avvento di internet.

Giochi online

Una delle caratteristiche della quarantena per molti è stata la noia. Non abituati a stare molto tempo fermi in casa, gli italiani si sono ingegnati per passare il tempo divertendosi e intrattenendosi. Questo ha portato ad un aumento dell’utilizzo dei giochi online, soprattutto attraverso smartphone. Tra tutti i giochi più scaricati si possono notare quelli di casinò online come voglia di vincere casinò, in cui è possibile trovare un catalogo di centinaia di giochi tra slot machine, roulette, poker e altri giochi di carte. Questi coinvolgenti giochi permettono agli iscritti di scommettere e vincere come in un vero e proprio casinò, utilizzando soldi veri. Chi si registra riceve all’iscrizione dei bonus di benvenuto, sotto forma di free spin oppure di soldi da giocare, in modo tale da iniziare al meglio la propria esperienza. Altri giochi che si sono diffusi tra i più giovani includono i giochi online multiplayer, spesso ambientati in mondi magici in cui il proprio personaggio deve sopravvivere e costruire una propria vita. Questo interesse ha portato anche ad un aumento dell’utilizzo di piattaforme di streaming di gameplay come Twitch.

Consegne a domicilio

Nonostante il settore food abbia subito dei cali significativi in seguito agli effetti dovuti alla pandemia, le consegne a domicilio per via privata o anche attraverso le più grandi catene di distribuzione come JustEat, Deliveroo o Glovo hanno mantenuto attiva la loro presenza nel mercato. Sono molte le persone che hanno scelto di usufruire dei servizi di consegna a domicilio quando non era possibile andare a mangiare al ristorante o in pizzeria. In questo periodo le aziende hanno dovuto fare dei grossi cambiamenti per adattarsi alle normative igieniche, fornendo mascherine, guanti e gel igienizzante a tutti i propri dipendenti, ma questo è stato un investimento per poter sopravvivere alla crisi generale. La crescita della domanda di tale servizio è confermata dal fatto che quest’anno molte aziende si sono espanse in nuove città meno servite, e hanno assunto centinaia di nuovi dipendenti.

Negozi online

Ovviamente l’acquisto di beni e servizi si è trasferito ad una modalità a distanza, che ha portato una grande crescita dei portali che vendono online. Tra tutti, i marketplace hanno avuto la meglio, ma non sono da escludere anche le piccole aziende. Alcune attività sono riuscite ad aggiornarsi e a modificare la loro struttura per adattarsi alle necessità del momento. Infatti, gestire un’azienda in questi anni richiede molte competenze specifiche che non tutti sono pronti ad imparare. In alcuni casi sono necessarie delle figure professionali specifiche che permettono la crescita dell’azienda verso una modernità che è la chiave per sopravvivere nel mercato. Aprire una versione digitale del proprio negozio è stato ciò che ha permesso a moltissimi imprenditori anche piccoli di non chiudere i battenti a causa del Coronavirus.

Articoli correlati

Back to top button