Cronaca

Tentata estorsione e introduzione abusiva di animali ad Airola, assolti Pietro ed Ettore Cuozzo

Tentata estorsione aggravata e introduzione abusiva di animali in terreni altrui ad Airola: sono stati assolti Pietro ed Ettore Cuozzo. La Prima sezione della Corte di Appello di Napoli ha accolto le tesi dell’avvocato difensore Vittorio Fucci annullando di fatto la pena di 3 anni e 4 mesi inflitta dal Tribunale di Benevento.

Airola, tentata estorsione aggravata: assolti Pietro ed Ettore Cuozzo

La prima Sezione della Corte D’ Appello di Napoli ha assolto il noto pregiudicato Pietro Cuozzo, 57 anni e il pluripregiudicato Ettore Cuzzo, 36 anni, accusati di tentata estorsione aggravata e introduzione abusiva di animali nel fondo altrui. I due indagati erano stati condannati, in primo grado dai giudici del Tribunale di Benevento, alla pena di anni 3 e mesi 4 di reclusione. Come si ricorderà i fatti oggetto del processo avvennero in Airola nell’ anno 2020 ed emersero a seguito di una denuncia da parte delle persone offese. Oggi la 1a Sezione della Corte D’ Appello di Napoli, accogliendo le tesi dell’ avvocato Vittorio Fucci, ha riformato la sentenza di primo grado ed ha assolto Pietro ed Ettore Cuozzo.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio