Cronaca

Benevento, tenta di strangolare e picchia la moglie: condannato a 7 anni

Tentato omicidio della moglie Benevento, arriva la condanna per G.D.A., 57enne condannato a sette anni con l’accusa di tentato omicidio e maltrattamenti nei confronti della moglie. La sentenza è arrivata nella giornata di ieri, lunedì 15 giugno, ed è stata emessa dal Gup Gelsomina Palmieri al termine di un rito abbreviato svoltosi con le procedure di sicurezza in atto al Palazzo di Giustizia per l’emergenza Covid-19.

Tentato omicidio della moglie Benevento, 57enne condannato

I fatti risalgono al 12 maggio del 2019. Da tempo l’uomo insultava e malmenava la moglie, provocandole lesioni, che la vittima non aveva il coraggio di denunciare, e costringendola, in alcuni casi, a dormire sul balcone di casa. Tredici mesi fa, mentre la donna si recava nel bagno della propria abitazione al rione Libertà, il marito le mise le mani al collo premendo sulla gola e stringendola forte tanto da non farla respirare. Tentò anche di spingerla spingerla verso la vasca da bagno con l’intento di farla cadere senza riuscirci per l’intervento del figlio della coppia.

L’intervento del figlio

Un nuovo intervento del figlio consentì alla vittima di aggiungere il bagno dove si era barricata. Fu la stessa donna a far scattare l’allarme con l’arrivo dei poliziotti della Squadra Volanti e della Squadra Mobile che poi hanno arrestato l’uomo. Il marito violento fu condotto nel carcere di contrada Capodimonte.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button