Unisannio è cardioprotetta. Undici defibrillatori semiautomatici (DAE) sono stati collocati in altrettante sedi universitarie in città

unisannio-cardioprotetta-defibrillatori

Unisannio è cardioprotetta. Undici defibrillatori semiautomatici sono stati collocati nelle sedi universitarie per la defibrillazione precoce

Unisannio è cardioprotetta. Undici defibrillatori semiautomatici (DAE) sono stati collocati in altrettante sedi universitarie in città, per garantire una copertura ampia per la defibrillazione precoce degli studenti, del personale dell’ateneo e di tutti i cittadini. Sono stati anche formati 50 operatori certificati BLS-D (Basic Life Support – Defibrillation), qualificati ad agire in fase di emergenza attraverso i DAE messi a disposizione.

Unisannio è cardioprotetta

Grazie ai defibrillatori  sarà possibile il riconoscimento automatico dell’attività aritmica del cuore e, una volta effettuata la diagnosi da parte dell’apparecchio, autorizzano l’erogazione della scarica elettrica necessaria al ripristino del normale ritmo cardiaco.

Le parole del rettore di Unisannio Filippo de Rossi

Mettere a disposizione DAE pubblici (open access) in tutte le nostre sedi universitarie, in luoghi di forte affluenza di persone, accresce il livello di sicurezza non solo dei nostri studenti e del personale dell’ateneo ma anche di tutti i cittadini – ha dichiarato -. Siamo soddisfatti di aver contribuito ad avere allargare la rete di cardioprotezione della città.