Curiosità

Vacanze estive, cosa fare per chi resta in città?

Le vacanze estive sono finalmente arrivate e si inizia a programmare i propri spazi liberi, sia che si abbia la possibilità di partire sia che si resti in città

Le vacanze estive sono finalmente arrivate e si inizia a programmare i propri spazi liberi, sia che si abbia la possibilità di partire sia che si resti in città. Chi ha opportunità di muoversi può organizzarsi il viaggio sulla base delle proprie preferenze; per chi invece resta in città, quali sono le opportunità da cogliere?

Le vacanze estiva in città possono essere occasione per scoprire nuovi posti e luoghi di interesse artistico, storico, culturale; in particolare quelli meno noti, non troppo pubblicizzati, approfittando anche del fatto che ad agosto si possono effettuare visite turistiche senza eccessivo sovraffollamento.

Quali sono alcuni di questi siti? Vediamo una panoramica di alcuni dei luoghi che l’Unesco ha incluso tra quelli patrimonio dell’Umanità, ovviamente in Italia, partendo dalla regione Campania e senza allontanarsi troppo.

  1. Pompei, Ercolano e Torre Annunziata: a sud di Napoli è possibile visitare la famosa località distrutta nel 79 d.C. dall’eruzione del Vesuvio. Non solo Pompei, la più+ nota. C’è anche un altra città che merita di essere visitata: Ercolano, anch0essa sommersa dalla cenere, e Torre Annunziata. Un’intera area archeologica diventata nel 1997 patrimonio dell’Umanità Unesco.
  2. Complesso monumentale Santa Sofia a Benevento: spostandosi a Benevento è possibile visitare il complesso monumentale di Santa Sofia. Edificato nel VII secolo d.C., è uno degli esemplari più belli di architettura medievale. La sua visita può essere accostat ad un’escursione a Benevento, città dalle molte attrattive.
  3. Reggia di Caserta: la famosa reggia di Caserta, uno dei più fulgidi esempi di stile all’italiana per quanto riguarda i suoi magnificenti giardini. Sullo sfondo poi, il magnificente palazzo famoso in tutto il mondo, a fondersi con il parco e i boschi naturali.
  4. Villa d’Este a Tivoli: spostandoci nel Lazio e restando in tema di giardini all’italiana, c’è Villa d’Este a Tivoli, pochi chilometri di distanza da Roma. Un sito incluso nell’Unescoi e ritenuto tra i più belli nei dintorni della Capitale. Ogni anno attira tantissimi turisti da tutto il mondo, poggi è possibile accedere anche a visite plus private di Villa d’Este per godere al meglio di questo luogo. Si tratta di visite semiprivate, una via di mezzo tra i tour tradizionali, spesso molto affollati, e quelli privati, che possono avere costi anche molto elevati.
  5. Collemeluccio Montedimezzo. Infine, in Molise, altra tappa vicina alla Campania. Qui si trova la Riserva della Biosfera Collemeluccio – Montedimezzo, in proiv9ncia di Isernia. Inserita nell’Unesco nel 1977, comprende due meravigliose foreste presso un’area submontana con specie protette e aree dedicate all’allevamento e artigianato tradizionale. Una meta da visitare vista anche al vicinanza con la Campania.

Articoli correlati

Back to top button