Cronaca

Giovane detenuto aggredito all’istituto minorile di Airola, 6 agenti indagati

Aggressione all'istituto penale minorile di Airola: 6 indagati. Le ipotesi di reato sono di violenza privata, falso e concussione

Presunta aggressione all’istituto penale minorile di Airola. Un detenuto sarebbe stato aggredito in seguito al ritrovamento di due telefonini nella sua cella di detenzione. Per questo motivo a 6 agenti di custodia è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini della Procura.

Airola, aggressione all’istituto penale minorile: 6 indagati

Le ipotesi di reato – come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino – sono di violenza privata, falso e concussione. I fatti si sarebbero verificati tra il 26 marzo e l’1 aprile del 2019. Nella cella di un detenuto napoletano furono ritrovati due telefonini e – secondo l’accusa – durante l’interrogatorio il giovane detenuto avrebbe confessato di essere il possessore dei due telefonini.

L’aggressione

Dopo la confessione, gli agenti avrebbero colpito ripetutamente il detenuto. Anche, sempre secondo l’accusa, quando avrebbe provato a scappare in corridoio. 

Articoli correlati

Back to top button