Cronaca

Accese liti familiari, intervengono i carabinieri: quattro denunciati e tre fucili sequestrati

Liti familiari a Montefalcone di Val Fortore, denunce e fucili sequestrati dai carabinieri intervenuti sul posto

I carabinieri intervengono per sedare delle accese liti familiari Montefalcone di Val Fortore. I militari, coordinati dalla Compagnia di San Bartolomeo in Galdo, hanno denunciato in stato di libertà quattro persone del posto per lesioni personali, minaccia aggravata, percosse e violazione di domicilio.

Liti familiari a Montefalcone di Val Fortore, arrivano i carabinieri

Le tempestive indagini, scaturite dalla richiesta di intervento di un 55enne del posto, hanno consentito di appurare che i quattro aggressori – fratello, cognata e nipoti del malcapitato – erano entrati in un terreno adiacente all’abitazione del richiedente scavalcandone il recinto, dove poi lo avevano percosso e minacciato gravemente a causa di vecchi dissidi familiari.

Sequestrati tre fucili

Al fine di evitare ulteriori conseguenze, i militari hanno proceduto al ritiro cautelare di tre fucili da caccia regolarmente detenuti da uno degli aggressori.

Articoli correlati

Back to top button