Cronaca

Aggredì investigatore, arresto non convalidato

Aveva aggredito un investigatore privato che lo stava pedinando e per questo motivo era finito ai domiciliari: arresto non convalidato

Aveva aggredito un investigatore privato che lo stava pedinando e per questo motivo era finito ai domiciliari. Ieri, come scrive l’odierna edizione de Il Mattino, un beneventano è stato scarcerato perché il gip Loredana Camerlengo ha ritenuto, dopo l’interrogatorio, di non convalidare l’arresto, dato che si tratta di un persona incensurata e che potrebbe eventualmente ipotizzarsi nei suoi confronti una ipotesi di esercizio arbitrario delle proprie ragioni.

Benevento, aggredì investigatore: scarcerato

I fatti si sono verificati mercoledì in viale Principe di Napoli. Corino, dipendente di una ditta che opera alla periferia di Benevento, dopo alcune assenze dal lavoro, era finito pedinato da un investigatore incaricato di verificare se erano reali le motivazioni addotte per non recarsi al lavoro. Secondo l’accusa aveva aggredito l’investigatore con un bastone e gli aveva portato via uno zainetto contenente macchina fotografica ed un computer.

Articoli correlati

Back to top button