CronacaPolitica

In fiamme l’auto di Maria Venditti, presidente del consiglio comunale di Telese

Incendio a Telese Terme, in fiamme l'auto di Maria Venditti: "Significa impedirmi la libertà di movimento, la possibilità di autonomia"

È di Maria Venditti, presidente del consiglio comunale, l’auto vittima di un incendio Telese Terme. Un rogo scoppiato nella notte di venerdì 10 giugno e che ha distrutto la vettura della politica nei pressi della palazzina di via Fausto Coppi, a una manciata di metri dal Lago come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Incendio a Telese Terme, in fiamme l’auto di Maria Venditti

Maria Venditti ha spiegato: “L’intervento pronto delle forze dell’ordine, la collaborazione dei vicini, dei coinquilini ha non solo evitato danni peggiori, ma ci ha anche permesso di ricostruire l’accaduto con prontezza. Non so se c’è qualcosa che io debba capire, non so se c’è solo da dimenticare. Mi è di certo consegnata, adesso, tutta la fatica e lo sforzo di cercare una soluzione, di impegnarmi nella risoluzione dell’atto inqualificabile e dello sgomento che lascia. Ho avuto accanto fin da subito la vicinanza fattiva dei miei affetti, della mia comunità. Colpire la mia auto è stato, nel mio caso, colpire la mia persona direttamente. Significa impedirmi la libertà di movimento, la possibilità di autonomia.

Muoversi in sedia a rotelle elettronica vuol dire avere un’auto con un allestimento specifico, peraltro costoso e difficile da reperire, per poter concedersi la mobilità indispensabile, oltre che necessaria, senza possibilità di alternativa. Questa mattina (ieri, ndr) l’ho realizzato nella sua brutalità, quando a fronte della chiamata per l’interrogatorio in commissariato ho risposto Certo, arrivo subito, per poi dover ritrattare con un Mi perdoni, senza la mia auto non posso raggiungervi. Potremmo vederci da me?”

Articoli correlati

Back to top button