Cronaca

San Giorgio del Sannio: le monache vanno via dopo 283 anni, il sindaco “duro colpo alla comunità”

"Le suore dovranno tornare nel nostro paese perché sono state e sono un presidio di spiritualità autentica" afferma il primo cittadino

La notizia dell’addio delle monache della Visitazione a San Giorgio del Sannio dopo 283 anni di permanenza ha scosso la comunità sannita e il sindaco Mario Pepe ha detto la sua in una nota ufficiale. Ecco cosa ha detto.

Le monache lasciano San Giorgio del Sannio: la nota del sindaco Pepe

Il trasferimento di Monastero della Visitazione – scrive il primo cittadinolascia molto perplessa l’amministrazione comunale. La decisione assunta dalla Casa generale di aggregare momentaneamente le suore del nostro Comune al Monastero di Orti di Reggio Calabria ci ha sorpreso per l’improvviso e frettoloso provvedimento e ci rattrista perché il convento delle Salesiane è un presidio storico di vita consacrata della nostra comunità; secoli di storia e di testimonianze non possono essere rimossi dal cuore dei sangiorgesi.”

Un presidio di spiritualità autentica

“Al di là delle scelte che farà la congregazione le suore dovranno tornare nel nostro paese perché sono state e sono un presidio di spiritualità autentica e la forza dio una comunità ornante testimonianza di un’esperienza di vita contemplativa. Se la decisione del trasferimento, malauguratamente, sarà definita chiedo che gli spazi dello storico palazzo e i giardini annessi possano essere aperti alla comunità facendo di essi un parco pubblico o un parco a tema.

Su questo amministrazione comunale – conclude il primo cittadino – assumerà tutte le decisioni, nella salvaguardia dei beni della congregazione, per aprire gli spazi del convento alla fruizione dei cittadini. San Francesco di Sales illumini il cuore e il pensiero dei responsabili della congregazione”.

Articoli correlati

Back to top button