Cronaca

Bucciano, festa annullata: l’intera comunità è in lutto per la prematura scomparsa di Claudio

Claudio lo conoscevano tutti in quel di Bucciano, era uno di quei ragazzi che regalano un sorriso, una gioia all’interno di una comunità e questi momenti di gioia son stati stroncati dalla sua prematura scomparsa del giovane Claudio (il 18enne deceduto per annegamento a Scauri). Per questa ragione, il Comune – unito nel cordoglio – ha deciso di annullare la festa.

Bucciano unito nel cordoglio, festa annullata per lutto: la morte di Claudio addolora l’intera comunità

Sulla vicenda, si pronuncia il sindaco di Bucciano, Domenico Matera: «Siamo piegati dal dolore. Claudio è cresciuto a Bucciano, con i nostri ragazzi, e tutti lo conoscevano. Per questo motivo, abbiamo deciso, immediatamente, di annullare la festa in programma questa sera ed organizzata dalla nostra amministrazione, non ci può essere festa con una tragedia del genere».

Appena raggiunto dalla triste notizia, il primo cittadino ha subito si è subito dato da fare per aiutare l’operaio di origini rumene, Costantine Monteanu, padre di Claudio (il 18enne annegato quest’oggi a Scauri) così, non appena è venuto a conoscenza del fatto che il datore di lavoro di Constantine si stava recando – insieme ad un grande amico del papà della vittma – a Scauri per essere di supporto al dipendente, le istituzioni (incluso il consigliere comunale, Enzo Iuliano) hanno chiesto al fratello di aggregarsi al gruppo.

Constantine è stato ascoltato dagli agenti della Capitaneria di Portro al fine ultimo di ricostruire le dinamiche dell’annegamento, ha fornito, invece, il suo supporto legale l’avvocato Matera. nel frattempo la salma del ragazzo è stata trasportata presso il morgue (ospedale di Cassino). Si presume che, nella giornata di domani, verrà effettuata una visita esterna per consegnare il corpo privo di vita di Claudio ai suoi familiari. Il padre è intenzionato a portare la salma in Romania.

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Back to top button