Cronaca

Benevento, duplice omicidio: scena muta per il killer

Francesco D’Angelo, il killer del duplice omicidio di Mario Morgillo e Andrea Romano che ieri si è costituito, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Scena muta del killer del duplice omicidio

Si trovano all’ospedale Rummo di Benevento le salme di Mario Morgillo e Andrea Romano, uccisi ieri a Durazzano. A ore ci sarà l’autopsia, autorizzata dalla Procura di Benevento, al termine dell’esame i corpi verranno restituiti alle famiglie.

Sempre nel capoluogo della provincia sannita si trova Francesco D’Angelo, che ieri si è costituito dopo l’omicidio dei due uomini. Si è avvalso della facoltà di non rispondere, sarà sottoposto all’udienza di convalida del fermo e vedremo se davanti al Gip continuerà nel suo silenzio. A far scattare la furia omicida, sembrerebbe sia stata la distruzione del vetro del lunotto posteriore del suo Fiat Ducato, frantumato a colpi di mazza. Un’azione che sembra essere correlata proprio alle tensioni in atto tra le due famiglie da un anno, e cioè dopo l’incidente nel quale era rimasto coinvolto il figlio di Mario Morgillo, Gennaro.

Articoli correlati

Back to top button