Cronaca

Furto nel convento dei Frati Cappuccini di Pietrelcina: salve le reliquie di San Pio

Il bottino dei malviventi sarebbe stato più consistente se dal Convento si fossero spostati nel Museo di San Pio o nella chiesa della Sacra Famiglia

Furto nel Convento dei Frati Cappuccini di Pietrelcina, luogo di nascita di San Pio. Fortunatamente è salva la reliquia del Santo, che si trova all’interno chiesa conventuale della Sacra Famiglia, ma i ladri hanno portato via il denaro contante che si trovava nella struttura religiosa. Il colpo è avvenuto con molta probabilità la notte della Vigilia di Natale, ma i frati si sono accorti del furto solo la mattina di Santo Stefano.

Pietrelcina: furto al Convento dei Frati Cappuccini

Il bottino dei malviventi sarebbe stato più consistente se dal Convento si fossero spostati nel Museo di San Pio, struttura adiacente al Convento, oppure appunto nella chiesa della Sacra Famiglia. In quest’ultima, infatti, si trova l’unica reliquia del corpo di San Pio: l’osso ioide, un osso a forma di U che si trova alla base della lingua ma che, non essendo attaccato allo scheletro, si è staccato in maniera naturale dal corpo del Santo, ed è ora venerato come reliquia.

Nel Museo invece, che si trova attaccato al Convento dei Frati Cappuccini, si trovano oggetti di uso quotidiano del Santo (lo scrittoio, il saio, il calice, e via dicendo) ma anche il Camice della Flagellazione, quello indossato da San Pio nel momento dei quattro fenomeni mistici (le visioni celesti , la stimmatizzazione, la coronazione di spine e la flagellazione).

La refurtiva

Il danno del furto è stato invece minimo: i ladri sono entrati nel Convento dopo aver forzato una delle camere dei frati, arraffando solo il poco denaro contante trovato alla Vigilia di Natale per poi fuggire col bottino. Il danno stimato e di circa un migliaio di euro in contanti.

Articoli correlati

Back to top button