Cronaca

Covid, morto al Rummo vaccinato con doppia dose

Torna l'incubo Covid, morto al Rummo un vaccinato con doppia dose ma contagiato: era stato contagiato alcuni mesi fa

Torna l’incubo Covid: morto al Rummo un vaccinato con doppia dose ma contagiato. Prima vittima sannita con doppia dose coinvolta in cluster familiare a Morcone. Secondo quanto riporta il Mattino, la comunità è sotto choc e si è stretta intorno al dolore della famiglia di Antonio Mobilia.

 

Covid, morto al Rummo vaccinato

Al Rummo è morto per complicanze, il primo sannita già vaccinato con doppia dose di AstraZeneca. Si tratta di Antonio Mobilia, 62enne residente nel comune dell’Alto Tammaro, morto ieri nel reparto ordinario di Terapia intensiva dell’ospedale cittadino dove era stato trasferito da quello di Pneumologia subintensiva in cui era entrato dopo aver contratto la malattia.

Il contagio

Il 62enne, che si era ammalato poco meno di un mese fa insieme alla moglie, alla mamma e ai suoceri, era stato ricoverato al Rummo poco dopo l’esordio della malattia per problemi respiratori, aggravati da una compromissione pregressa, ma di non grave entità, dell’apparato respiratorio. Nell’ultima settimana, nonostante si fosse negativizzato, le sue condizioni erano peggiorate. Infatti, non era stato trasferito nel reparto di Terapia intensiva ma in quello ordinario, dove era in cura quando è sopraggiunto il decesso, né compare nel bollettino quotidiano dell’ospedale tra i deceduti per virus. Una vicenda che induce alla riflessione e che conferma l’imprevedibilità di una malattia di cui conosciamo appena qualche risvolto.

Articoli correlati

Back to top button