CuriositàEconomia

Jackpot Superenalotto: anche a Benevento si prova a vincere il nuovo montepremi record

L'estrazione di martedì 24 maggio ha aperto un nuovo, vero e proprio capitolo della storia del Superenalotto. Ricordate il Jackpot vinto a Lodi il 13 agosto 2019?

L’estrazione di martedì 24 maggio ha aperto un nuovo, vero e proprio capitolo della storia del Superenalotto. Ricordate il Jackpot vinto a Lodi il 13 agosto 2019? Non si può affermare che si tratta solamente di un ricordo, ma si può dire con estrema sicurezza che non si tratta più della vincita più alta della storia, che fino a pochi giorni fa equivaleva a 209,1 milioni di euro con una giocata di soli 2 euro. Quest’ultima, infatti, ha ufficialmente ceduto il primo posto in classifica al nuovo record di 210,5 milioni di euro. Si tratta del Jackpot più alto del mondo, ancora più alto di quella che la Signora Caserini, titolare di una Ricevitoria a Lodi, vide di fronte ai suoi occhi. Come riportato dalla stessa Caserini, nonostante il record sia stato eguagliato e superato, loro sono stati i primi in assoluto a vedere una vincita così alta. Per comprendere più a fondo i numeri che legano il Superenalotto al nostro Paese, basterebbe tirare giù qualche dato.

Nel 2021, infatti, sono stati distribuiti premi per circa 878 milioni di euro: 156 milioni di euro conquistati con il 6 ottenuto il 22 maggio a Montappone, 651 milioni di euro mediante vincite a punteggio e, infine, 71 milioni di euro di vincite WinBox e Seconda Chance. Per vincere il Jackpot esiste un numero vastissimo di strategie. I numeri che vanno dall’1 al 6, ad esempio, costituiscono la sestina maggiormente giocata, a seguire ci sono i numeri dei giorni del mese, quindi dall’1 al 31, e i numeri dei mesi dell’anno, quindi dall’1 al 12. La regione più fortunata della nostra penisola, in questo senso, è sicuramente la Campania, che su 124 Jackpot assegnati fino a questo momento ne ha vinti ben 18. Restando sul territorio campano, a cercare di vincere un nuovo montepremi da record è Benevento, ovvero la seconda città più nota della regione dopo Napoli.

I dati sul gioco in Campania

L’anno scorso per Benevento non è stato affatto sfortunato, considerando il fatto che ad agosto 2021 un ragazzo, investendo a malapena tre euro, ne ha portati a casa 40 mila, di cui 8 sono stati tagliati dal fisco. In linea generale nel nostro paese il settore legato al gioco ha vissuto una fase di sviluppo, anche se indagare su un certo tipo di business e sulla sua diffusione resta sempre piuttosto complicato. La Campania, sul podio delle regioni più attive sotto questo punto di vista insieme a Lombardia e Lazio, ha registrato, secondo quanto riportato anche dal libro blu dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, un introito che ha raggiunto gli 1,7 miliardi di euro. Nell’anno corrente il volume di denaro giocato nella penisola è aumentato del 3,5%, una percentuale che oggi come oggi equivale a parlare di circa 110 miliardi di euro. Per quanto concerne i dati del consumo pro capite di gioco legale, la Campania sale ancora una volta sul podio, ma questa volta, oltre alla solita Lombardia, insieme all’Abruzzo.

Mentre il gioco fisico ha subìto una flessione nella sua fase di sviluppo, quello online ha preso il sopravvento, anche per quel che riguarda le lotterie istantanee o i giochi ad estrazione, come, per l’appunto, il Superenalotto. Basti pensare che a livello nazionale il 33,8% degli individui che sono stati intervistati ha dichiarato di aver aumentato notevolmente le occasioni di gioco. Mentre il 28,8% riferisce di non aver cambiato di una virgola le proprie abitudini, l’11,3% ha iniziato ad approcciarsi a questo tipo di modalità esattamente nell’ultimo biennio. A dirigere la crescita delle diverse sale giochi virtuali, le quali offrono agli utenti incentivi specifici come il bonus slot senza deposito, di cui ne esistono diverse tipologie usabili sui diversi tipi di slot machine e su cui è possibile trovare informazioni su cosa siano e sulle modalitá d’uso e riscatto piú frequenti in modo da avere una panoramica informativa e completa sull’argomento, sono state certamente le slot, di cui in Italia ce ne sono numerose sparse sul territorio nazionale anche dal punto di vista delle apparecchiature fisiche. Basti pensare che ne sono state attivate oltre 263.000, tra apparecchi che fanno parte della tecnologia AWP e VLT. Tra le regioni italiane, quella a disporre di più apparecchi a vincita è proprio la Campania. Sul territorio campano, infatti, stando a dati recenti ci sono più di 27.000 AWP e di 5.000 VLT, distribuiti su circa 6.000 esercizi pubblici e 5.000 sale giochi. Insomma, Benevento e la Campania sono tra le realtá piú attive quando si dá la caccia alla fortuna.

Articoli correlati

Back to top button