Cronaca

Montesarchio, lacrime e palloncini ai funerali di Antonio D’Amelio

Dolore e commozione ai funerali di Antonio D’Amelio, il ragazzino di 15 anni morto a Montesarchio a causa di un malore fatale che lo ha stroncato lo scorso 5 dicembre. Nel pomeriggio di ieri, giovedì 15 dicembre, la comunità caudina si è ritrovata nella chiesa dell’Assunta per tributare l’ultimo saluto al 15enne ed esprimere vicinanza alla famiglia.

Montesarchio, dolore ai funerali di Antonio D’Amelio

L’ultimo saluto è stato accompagnato da palloncini bianchi tra canti e lacrime. A celebrare le esequie, come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino, don Antonello Gubernale, per tutti Don Tonino: “Tra tutti i fiori del giardino della nostra comunità Dio ha scelto quello che ai suoi occhi era il più bello” ha detto il sacerdote.

Sono in questa comunità da poco e mi trovo a celebrare un rito funebre per un ragazzo, non so cosa abbia pensato o fatto il Signore ma di certo so che non fa nulla per caso. Tutto questo ci fa riflettere, spesso non vediamo le cose belle che Dio ci offre perché presi dalle nostre preoccupazioni e tralasciamo le cose più vere del mondo. Il Signore in questi ultimi giorni ha passeggiato nel giardino della nostra comunità parrocchiale e senza che ce ne rendessimo conto, oltre che seminare, ha raccolto un fiore, forse ai suoi occhi era il più bello e non poteva lasciarlo lì, dunque l’ha raccolto e lo ha portato a sua Madre“.

Morte di Antonio D’Amelio, indagati sette medici

Sono indagati sette medici per la morte di Antonio D’amelio, il 15enne di Montesarchio che dopo aver ricevuto le cure in ospedale è stato dimesso ed è deceduto all’alba di lunedì 5 dicembre. 15enne, studente del liceo musicale di Airola, si sarebbe recato in ospedale il pomeriggio del 4 dicembre e, dopo aver ricevuto le cure, sarebbe stato dimesso. All’alba di lunedì 5 dicembre sarebbe deceduto a Montesarchio, dove risiedeva.

A distanza di una settimana, alcuni medici dell’ospedale e dell’ambulanza sono indagati per il caso. Si tratta di un atto dovuto a carico dei medici che hanno avuto a che fare con la vicenda.

Redazione L'Occhio di Benevento

Redazione L'Occhio di Benevento: comunicati stampa, notizie flash, contributi esterni del giornale

Articoli correlati

Back to top button